Come affrontare le distrazioni durante la meditazione

Perché meditare

Foto di Simon Migaj su Unsplash

La meditazione è un approccio potente per aiutarci a trovare la pace e l'equilibrio della nostra mente. Può aiutarci a superare lo stress, trasformare la negatività in positività e migliora anche la nostra concentrazione e concentrazione. In un certo senso, la meditazione è un approccio di autocoscienza dei pensieri e delle emozioni dell'essere umano.

Ciò che la mente umana può creare durante la meditazione sono tutte le distrazioni. Se non hai alcuna distrazione durante la meditazione, non devi meditare. La mente dell'essere umano è un concetto misterioso. Senza pensieri ed emozioni, perdiamo una parte di noi che ci rende umani. Quando meditiamo, cerchiamo di bloccare i nostri pensieri ed emozioni. Diciamo al nostro cervello di concentrarsi su quello che dovremmo fare, respirare. Forziamo e spingiamo troppo.

Secondo Mingyur Rinpoche, un monaco buddista tibetano, possiamo meditare ovunque e in qualsiasi momento. La cosa più importante della meditazione è che non possiamo bloccare i nostri pensieri ed emozioni. Il modo in cui domiamo la nostra mente è essere autocoscienza del nostro respiro. Ad esempio, ogni giorno guidiamo al lavoro. Quando siamo in ritardo, ci affrettiamo a metterci al lavoro, ma siamo ancora in ritardo. Se non hai fretta di andare al lavoro, sei ancora in ritardo. Alla fine, abbiamo finito per danneggiare la nostra mente a causa della mancanza di autocoscienza che non vediamo. È inevitabile.

Nei due anni di meditazione, ho imparato alcune cose

1. Le distrazioni sono problemi che non abbiamo ancora trovato la soluzione. Non possiamo nasconderci dai nostri problemi, ma usiamo la meditazione come via di fuga. Non vogliamo che i nostri problemi si verifichino nei nostri pensieri e per affrontare le distrazioni, lo ignoriamo. Tuttavia, non è meditazione se non ci riflettiamo. Ricorda che la meditazione è l'approccio dell'autocoscienza e della comprensione di pensieri ed emozioni.

2. Affrontare le distrazioni è lasciarlo vagare liberamente durante la meditazione e riflettere su di essa. Non dobbiamo concentrarci sul respiro per meditare. Possiamo meditare su qualsiasi cosa. Quando torni a casa dal lavoro, il tuo partner discute con te. Ti arrabbi. Quando finalmente sei calmo e ci rifletti, ti rendi conto, "perché il mio partner si è arrabbiato? Ha avuto una brutta giornata di lavoro? ”Spesso durante la meditazione si verificano distrazioni perché non abbiamo ancora trovato una soluzione. Quando meditiamo e blocciamo quei pensieri ed emozioni, è sbagliato ignorarlo perché quando lo facciamo, riempiamo la nostra mente di ego. Questo ego ci dice che abbiamo ragione e non abbiamo torto. Non scegliamo di capirlo e non ne abbiamo bisogno. Quando ignoriamo le nostre distrazioni, non possiamo trasformare la negatività in positive.

3. Per capire meglio quanto siamo autocoscienti, dobbiamo allenarlo ogni giorno attraverso la meditazione. Quando camminiamo, concentrati sul nostro respiro per ricordarci che dobbiamo respirare per vivere. Concentrati sulla nostra passeggiata per renderci conto che possiamo ancora stare in piedi. Concentrati sul modo in cui parliamo in modo da non offendere gli altri. Quando diventiamo veramente e pienamente consapevoli di ciò che siamo attraverso la meditazione, è facile per noi rimuovere le distrazioni nella nostra vita quotidiana. La meditazione non si basa solo sulla concentrazione sul respiro, ma sull'autocoscienza della verità in tutti gli aspetti, un riflesso di noi stessi sull'altro lato dello specchio.