Come cambiare idea

Puoi davvero creare la tua realtà.

Casa delle fate in Irlanda © pam lazos

Come cambiare idea

Michael Pollan è una rock star. Non una stella cadente, non una fugace stella dei 15 minuti di fama, non una meraviglia a colpo singolo, ma un onesto alla bontà Influencer, qualcuno che muove la popolazione, a volte a piccoli incrementi, altre volte attraverso ampie strisce di pensiero , verso un domani migliore.

Ho appena finito di leggere Come cambiare idea, cosa ci insegna la nuova scienza della psichedelica sulla coscienza, la morte, la dipendenza, la depressione e la trascendenza, ed è stato, in una parola, illuminante.

Pollan ha scritto altri libri, sette, in realtà, libri come Food Rules ("Mangia cibo, non troppo, soprattutto piante" che metteva in guardia dal mangiare qualsiasi cosa con più di cinque ingredienti, specialmente se non puoi pronunciarli); e Il dilemma dell'onnivoro (una ripartizione del vero costo della coltivazione del cibo) che hanno entrambi cambiato il modo in cui noi come società pensiamo al cibo.

Il pensiero alla base del lavoro di Pollan è grandioso e millenario - come nel tempo, non delle persone - e rappresenta sempre una deviazione dal pensiero corrente accettato. I suoi metodi suggeriti per istituire il cambiamento non sono massicci, ma spesso un ritorno a un modo più semplice e, quando istituiti, può essere di vasta portata - come piccole increspature su un grande lago con una sorgente sotterranea che si collega alle acque sotterranee che si legano a un fiume che alla fine scorre verso l'oceano, cioè un cambiamento graduale che sposta la società in una direzione, una varietà più duratura che generalmente sopravvive al suo creatore.

Piscina di marea presso Giant’s Causeway © pam lazos

In The Tipping Point, l'autore Malcolm Gladwell ha scritto su come le idee sono diffuse nella società e sui tipi di persone che le diffondono: i mali - coloro che sanno molto delle cose e vogliono condividere le loro informazioni con te; connettori - quelli che conoscono molte persone che fanno molte cose diverse e vogliono condividere le loro connessioni con te; e venditori - quelli che sono naturali nel vendere un prodotto o un'idea e renderlo appiccicoso in modo che tutti vogliano possederne o farne parte. Nel linguaggio moderno, queste persone sono chiamate influencer. (Concesso, nell'era di Internet, lì si dice influencer come y outubers che sono diventati famosi per il trucco o la creazione di un sex tape che non spostano il mondo in un posto migliore; stanno davvero solo giocando al sistema.)

Pollan è allo stesso tempo un maven e un influencer. Dai suoi libri è evidente che ha svolto la ricerca. Come cambiare la tua mente inizia nel 1938 quando fu sintetizzata per la prima volta la dietilammide o l'LSD dell'acido lisergico, e continua fino ai giorni nostri fino al 1955 quando un micologo dilettante, R. Gordon Wasson, ingerì di proposito un fungo, uno che l'Oaxaca I messicani chiamavano carne degli dei e contenevano la psilocibina dell'ingrediente psicoattivo che causava strane visioni. Due anni dopo, Wasson pubblicò un articolo sulla rivista Life e nacque la mania dei funghi magici.

L'approfondimento di Pollan esamina dapprima la storia naturale dei funghi, i regolamenti governativi che hanno bloccato la ricerca e lo sviluppo dei funghi per decenni; gli esperti nel campo della micologia (relativamente pochi, purtroppo, poiché la scienza sta scoprendo che i funghi sono in grado di aiutarci con molte cose dal migliorare la salute mentale alla rimozione dei rifiuti di plastica dal pianeta); l'LSD e la mania dei funghi negli anni '60 e come ciò ha danneggiato il movimento dei funghi; la natura curativa della psilocibina (usata dagli Aztechi per migliaia di anni); e, infine, la sua incursione nella guarigione dei funghi è avvincente e penetrante, il che rende il caso di studiare ulteriormente l'uso della psilocibina, in particolare in una società immersa in problemi di salute mentale come la depressione maggiore che colpisce fino a uno su 12 adulti.

un fungo e una fata © pam lazos

Dopo aver letto Come cambiare idea, sono convinto che Pollan abbia ragione. Come Colombo, Pollan è andato alla ricerca di un nuovo mondo, uno che è iniziato nella mente e si è spostato verso l'esterno, uno che lo collegava a tutta la vita sul pianeta e oltre Come Columbus, potrebbe non essere stato il primo a percorrere questo terreno, ma ha documentato la sua esperienza in modo tale che tutti noi potessimo seguirci, raccogliendo i benefici di ciò che ha scoperto durante il viaggio. Potremmo essere anni o anche a decenni di distanza dall'incorporare nel nostro mondo tale consapevolezza che espande la mente, ma mai, ma il lavoro dell'influencer è fatto. Il caso è stato fatto ei fatti sono lì per tutti da leggere e decidere - e questa è la bellezza di avere una mente da cambiare.

pam lazos 6.2.19

Originariamente pubblicato su http://greenlifebluewater.wordpress.com il 2 giugno 2019.