Come costruire un prodotto minimo praticabile

Come imprenditore, potresti eventualmente arrivare al punto di pianificare una startup e lanciare il tuo prodotto software. Inizialmente, hai solo l'idea del progetto. Qual è il prossimo?

Le statistiche mostrano che numerose startup continuano a fallire perché la loro applicazione non è richiesta tra gli utenti sul mercato. Ecco perché quando hai un'idea geniale, non affrettarti a costruire un prodotto completo e spendere mesi per duro lavoro.

Esiste un'opzione più efficiente ed efficace per capire inizialmente se la tua idea sarà richiesta sul mercato. Un MVP è un approccio popolare nello sviluppo di prodotti di avvio, che ti aiuterà a testare la tua idea di business e risparmiare tempo e risorse. In questo modo puoi capire di cosa hanno bisogno gli utenti e creare un'offerta per la quale sono pronti a pagare.

Diamo un'occhiata ai passaggi principali su come costruire un MVP.

1. Definire il problema

La prima fase è verificare se il tuo potenziale prodotto risolve il problema degli utenti. A questo punto, dovresti ottenere un feedback iniziale dal tuo potenziale pubblico di destinazione. È necessario ottenere risposte alle seguenti domande:

  • Hanno bisogno di questo prodotto?
  • Come può aiutarli?
  • Quali problemi li aiuterà a risolvere?

Le risposte ti aiuteranno a capire chiaramente l'obiettivo principale del prodotto.

Esiste una pratica per scoprire l'obiettivo dell'applicazione in base alla tua esperienza personale e alle sfide. Poiché i pensieri personali sono piuttosto soggettivi, dovresti chiedere a un pubblico più ampio a partire da parenti, amici, colleghi e partner: c'è un problema che vorrebbero risolvere nel caso in cui dispongano di un dispositivo / strumento speciale? E poi puoi chiederti: posso costruire un tale prodotto?

Pertanto, ha senso lavorare sull'idea principale dell'applicazione che risolve alcuni problemi e vedere come questa idea viene percepita dal tuo potenziale pubblico di destinazione. Se viene percepito bene, puoi provare a sviluppare il prodotto e, in caso contrario, forse dovresti provare un'altra idea.

Uno dei buoni esempi di un obiettivo di prodotto è Snapchat. Inizialmente, Snapchat ha eseguito solo una funzione: ha permesso agli utenti di scambiarsi immagini scomparse dopo un po '. Questo concetto è stato testato dalla comunità e ha ottenuto successo.

2. Fare ricerche di mercato

Bene, hai scelto l'idea del prodotto. Ovviamente, ci sono già prodotti simili disponibili, quindi è necessario effettuare analisi sulla concorrenza e sul mercato. Abbastanza spesso, gli imprenditori startup saltano questa fase poiché credono nella loro unicità del prodotto, ma questo approccio molto probabilmente porterà al fallimento. Il motivo principale è che i clienti potrebbero già utilizzare una soluzione simile e potrebbero non essere disposti a passare a un'altra.

Ecco perché l'analisi della concorrenza è della massima importanza. Dovresti fare i compiti e analizzare i tuoi principali concorrenti, trovare le opportunità in cui puoi fornire un servizio migliore di loro. Se possibile, prova i loro prodotti o servizi.

Se vedi che le caratteristiche di alcuni concorrenti sono migliori del tuo prodotto pianificato, allora è una grande opportunità per te per migliorare la tua idea, per portare ancora più vantaggi ai clienti.

Inoltre, tieni sempre presente che ci vuole più di un semplice prodotto per ottenere acquirenti e vincere la concorrenza. Puoi esaminare gli utenti dei prodotti del concorrente e chiedere se ci sono problemi da migliorare. In questo modo, trasformi le loro debolezze in punti di forza creando una funzionalità di tendenza che sicuramente sarà richiesta.

Inoltre, esistono numerosi strumenti per l'analisi della concorrenza che consentono di raccogliere dati importanti dai siti Web dei concorrenti. Tali strumenti forniscono traffico del sito Web, geografia del coinvolgimento, parole chiave redditizie ecc.

Ecco l'elenco degli strumenti più popolari:

  • SpyFu
  • SimilarWeb
  • QuickSprout
  • SEMRush
  • Alexa

Il processo di ricerca di mercato e della concorrenza ti aiuterà anche a capire il pubblico chiave che potenzialmente potrebbe essere interessato al tuo prodotto. Per scegliere il pubblico, dovresti inclinarti verso i segmenti di mercato per i quali sarà utile o quelli che utilizzano le soluzioni dei tuoi concorrenti. Devi creare il tuo acquirente.

Una persona acquirente è una rappresentazione semi-fittizia del tuo cliente ideale sulla base di ricerche di mercato e dati reali sui tuoi potenziali clienti. Quando crei il / i tuo / i acquirente / i, considera la possibilità di includere dati demografici, modelli di comportamento, motivazioni e obiettivi dei clienti. Più sei dettagliato, meglio è.

3. Definire le caratteristiche principali e assegnarle le priorità

Una volta effettuata la ricerca di mercato, tenendo conto dei problemi degli utenti da risolvere, è possibile passare alla creazione di funzionalità del prodotto più preziose per i clienti.

Innanzitutto, devi definire il flusso utente. È il percorso intrapreso da un utente prototipico su un sito Web o un'app per ottenere il risultato desiderato. Con il suo aiuto, sei in grado di definire le funzionalità richieste.

Ad esempio, per organizzare un taxi a Uber, è necessario inserire la posizione di ritiro (i), il punto di destinazione (ii) e toccare il pulsante “Conferma” (iii). Inoltre, puoi inserire alcune impostazioni extra come una forma di pagamento, scegliendo "Contanti" o "Carta di credito". Si chiama flusso utente e ogni fase ha la sua caratteristica "must-have" per la migliore esperienza utente.

Dopo aver creato il flusso utente, ti consigliamo di creare l'elenco delle funzionalità che il tuo prodotto dovrebbe avere e di dare priorità all'ordinamento per importanza. Ecco la tela delle proposte di valore - uno strumento che può aiutare a garantire che vi sia un adattamento tra il prodotto e il mercato. Esistono tre punti chiave: lavori da svolgere, dolori e guadagni. Devi compilare ogni componente per definire in che modo il tuo prodotto soddisferà le esigenze dei clienti.

Fonte: https://www.strategyzer.com

Ecco un esempio di Tesla VPC che trova la soluzione migliore per il mercato di prodotto.

Fonte: https://designabetterbusiness.com

Dopo aver elencato creatori di guadagni, antidolorifici e prodotti e servizi, ogni punto identificato può essere classificato da "bello da avere" a "essenziale" in termini di valore per il cliente. Una corrispondenza si ottiene quando i prodotti e i servizi offerti nell'ambito della proposta di valore soddisfano i dolori e i guadagni più significativi della persona acquirente.

Ora puoi classificare le funzionalità creando una tabella con diverse colonne denominate "must-have", "nice-to-have" e "addizionale". Prova a dare la priorità alle funzionalità tra le colonne in modo che quella in alto sia la più importante.

4. Convalida la tua idea con un prototipo

Una volta effettuata la ricerca di mercato, tenendo presente tutti i punti di forza e di debolezza dei potenziali concorrenti, è necessario convalidare la propria idea prima di passare alla fase di sviluppo. Uno dei modi più efficaci in termini di costi e tempo è quello di creare un prototipo prima di procedere allo sviluppo di MVP. In questo modo puoi vedere come sarà il tuo prodotto futuro.

È più efficace di un wireframe statico perché è molto vicino al prodotto finito. Non solo colma il divario tra ideazione e realizzazione per il team di sviluppo, ma può aiutare anche i vostri futuri clienti e potenziali investitori a capirlo.

Inoltre, una delle migliori pratiche per capire il pubblico è quella di selezionare la gamma ristretta di early adopters per testare la tua idea. Sono i potenziali utenti interessati al prodotto sul palco della convalida dell'idea. Stanno cercando una soluzione al problema che sei pronto a fornire. Questi potrebbero essere i tuoi parenti, amici, colleghi, partner commerciali ecc.

Inoltre, puoi utilizzare la tua rete personale o i social media. Potrebbe essere forum e comunità, gruppi, Quora, post di blog ecc.

A questo punto, finalmente capisci se la tua idea è ragionevole per svilupparsi ulteriormente. O viceversa, è possibile decidere di interrompere la creazione del prodotto in base ai risultati della ricerca precedente.

Ecco un ottimo esempio di creazione e test di un prototipo utilizzando l'approccio denominato Design Sprint. In questo approccio creato da Jake Knapp mentre lavora in Google, tutte le fasi si svolgono entro 1 settimana:

5. Costruisci, misura, impara

Quando hai raggiunto la fase di sviluppo, ti consigliamo di continuare il processo di creazione MVP con l'aiuto della metodologia Lean Startup chiamata Build-Measure-Learn (BML). Un componente fondamentale è il loop di feedback build-measure-learn.

Fonte: http://theleanstartup.com/principles

Scopriamo le fasi del ciclo:

Costruire

Qui puoi capire il problema che deve essere risolto, quindi sviluppare e avviare il tuo MVP per iniziare il processo di apprendimento il più rapidamente possibile. Esistono diverse opzioni tra cui scegliere, ma vogliamo sottolineare quattro opzioni di sviluppo:

  • Trova un co-fondatore tecnico
     Uno dei principali vantaggi è che il co-fondatore tecnico interessato al tuo prodotto e alla tua idea lavorerà sodo come te per creare un'applicazione brillante. Troverà sempre i percorsi per migliorare la versione del prodotto perché ha la tua stessa passione.
  • Trova un libero professionista o una squadra indipendente
     Invece di cercare un co-fondatore tecnico, puoi assumere un team di sviluppatori freelance come opzione. Puoi scegliere tra dozzine di piattaforme come Upwork, ricerca su Google, oppure potresti avere alcuni contatti nella sfera richiesta per trovare un team esperto.
  • Assumi sviluppatori interni
     L'opzione intermedia tra un co-fondatore tecnico e un libero professionista è quella di assumere internamente uno sviluppatore altamente qualificato. In questo modo puoi monitorare e controllare i loro progressi ogni giorno. Tuttavia, questa opzione può anche richiedere molto denaro poiché un professionista qualificato dovrebbe essere motivato sia dall'idea del progetto che dallo stipendio.
  • Trova una consulenza software
     Il vantaggio principale di questa scelta è che tali agenzie hanno sufficiente esperienza nella creazione di diversi MVP che ti consente di essere sicuro di ottenere esattamente ciò di cui hai bisogno. Avendo creato molti MVP, l'agenzia conosce in anticipo tutti i metodi e gli approcci che possono essere utili per la creazione del prodotto e contribuiranno al successo.

Una volta che l'MVP è stato creato e avviato, puoi lavorare sull'ottimizzazione del motore. Ciò comporterà la misurazione e l'apprendimento e deve includere metriche attuabili che possano dimostrare la domanda di causa ed effetto.

Misurare

Durante questa fase, si determina se si stanno realizzando o meno progressi reali e ciò comporta la misurazione dei risultati ottenuti durante la fase BUILD.

Innanzitutto, è necessario prestare attenzione al costo di acquisizione del cliente (CAC) e al ricavo medio per utente (ARPU) - metriche delle vendite. Puoi usare la loro correlazione per capire se è redditizio continuare lo sviluppo.

Inoltre, puoi utilizzare Google Analytics o Hotjar per il sito Web per vedere il traffico, le conversioni, ecc.

Imparare

Qui riassumi le misure accumulate: dovrebbe "perseverare" o dovrebbe "ruotare"? Perseverare significa andare avanti con gli stessi obiettivi. A questo punto, puoi lanciare il prodotto finale e raccogliere il feedback degli utenti per futuri miglioramenti.

D'altro canto, il pivot porta a cambiare o spostare alcuni aspetti della strategia di prodotto. Significa che dovresti cambiare alcune funzionalità o scegliere un'altra strategia di sviluppo. Successivamente, dovresti documentare i risultati e condividerli.

Per concludere, possiamo semplificare il loop BML e capire i punti principali:

  • Definisci se l'idea del prodotto risolve il problema degli utenti.
  • Gestisci rapidamente un'azione o un programma che testerà l'idea con gli utenti.
  • Ottieni feedback dai tuoi clienti.
  • Considerare lo sviluppo sostenibile del prodotto. Sarai in grado di mantenere l'attuale livello di coinvolgimento?

Ottenere feedback

Dopo aver terminato il ciclo BML, dovresti sempre raccogliere e considerare il feedback dei clienti. La questione è che i tuoi clienti sono le uniche persone che possono sicuramente capire quali funzionalità sono importanti o meno.

Esistono diversi modi per raccogliere i dati di feedback degli utenti. Uno dei modi migliori è di intervistare e sondare i tuoi primi utenti: gli utenti interessati al prodotto sul palco della convalida dell'idea mentre cercano una soluzione al problema che sarai pronto a fornire.

Come trovare i primi utenti? Come già accennato, suggeriamo che i migliori canali siano i social: gruppi di Facebook e Linkedin, risposte di Quora e, naturalmente, forum e comunità, come i thread di Reddit. Fondamentalmente, questa può essere qualsiasi risorsa online in cui è possibile trovare il tuo pubblico di destinazione.

Conclusione

Nel momento in cui hai raccolto il feedback degli utenti, dovresti concludere se è ragionevole continuare a migliorare il prodotto.

Se ci sono molti commenti positivi con critiche utili, allora dovresti prenderli in considerazione e continuare a migliorare il prodotto che è già un successo. Nel caso in cui vedi che il prodotto non ha attratto i clienti, potresti pensare di scegliere un'altra idea o provare a cambiare il prodotto esistente.

Per riassumere, il concetto MVP ti consente di testare la tua idea di business e vedere se è abbastanza ragionevole creare un prodotto completo. Inoltre, ti dà l'opportunità di risparmiare molti soldi invece di iniettare fondi in un prodotto inutile di prima mano.

Se stai cercando di costruire un prodotto minimo praticabile, Codica Team sarà felice di aiutarti.

Originariamente pubblicato su www.codica.com.

Questa storia è pubblicata in The Startup, la più grande pubblicazione sull'imprenditoria di Medium seguita da +427.678 persone.

Iscriviti per ricevere le nostre storie migliori qui.