Come gestire meglio i fallimenti del tuo passato, presente e futuro

Sei cose a cui pensare quando fallisci.

Questo non è un altro post su come il fallimento sia un bene per te.

Perché la verità è che il fallimento è un bene per te solo se impari a gestirlo.

Per fare ciò, ho trovato sei concetti utili a cui pensare a seguito di un fallimento. Semplificano l'apprendimento, la gestione e il rimbalzo di qualsiasi errore.

1. Se fallisce, significa che non è stato abbastanza buono. Ma ciò non significa che non sei abbastanza bravo.

Il modo più semplice per gestire male un fallimento di un progetto è scambiarlo con uno personale.

Quando un progetto fallisce, significa che il progetto non è stato abbastanza buono per avere successo. Ma ciò non significa che non sei abbastanza bravo per avere successo.

È importante separare i due e non abbandonare la tua fiducia, motivazione e opportunità perché il tuo primo tentativo (o il 50 ° tentativo) non è stato abbastanza buono per avere successo.

Tutti i fallimenti sembrano personali, ma ciò non significa che lo siano.

Walt Disney è stato licenziato perché gli è stato detto che "mancava di creatività".

Steve Jobs è stato licenziato da Apple.

Michael Jordan è stato tagliato dalla sua squadra di basket del liceo.

Per gli interessati non era la mia prima newsletter.

Non lasciare mai che un errore definisca ciò di cui sei capace.

2. Il tuo fallimento potrebbe essere dovuto al fatto che eri troppo presto ... o troppo tardi.

La frase "il tempismo è tutto" è un cliché perché è vera.

Il fallimento delle nostre creazioni è spesso il risultato del loro tempismo, non della loro qualità.

Friendster era un social network lanciato anni prima di Facebook, ma in parte fallito perché lanciato in un momento in cui le persone non erano ancora a proprio agio nel condividere la propria vita online. Era troppo presto.

Il lancio di un social network ora per competere con Facebook è un compito quasi impossibile - potrebbe essere troppo tardi.

Quando fallisci qualcosa, considera i tempi del tuo tentativo: sei davanti alla curva? Sei dietro?

Quindi usa quella conoscenza per influenzare il tuo lavoro futuro.

3. È stato un fallimento di aspettative o esecuzione?

È facile prepararsi a fallire come è prepararsi a vincere.

Poiché il fallimento è raramente un risultato concreto, bianco o nero, è importante separare i livelli e capire dove si è effettivamente sbagliato.

Hai fallito a causa delle tue aspettative?

Hai formulato ipotesi sul funzionamento di un progetto o su ciò che un pubblico voleva che si rivelasse falso?

O è stato un fallimento di esecuzione?

Hai omesso di consegnare qualcosa che è stato all'altezza delle sue promesse e delle tue intenzioni iniziali?

Questi sono due tipi completamente diversi di errori e ognuno può informare il tuo lavoro futuro in diversi modi.

Se si è trattato di un fallimento delle aspettative, prendi ciò che hai appreso sul mercato e regola di conseguenza il tuo prodotto - o, almeno, sii più attento a come impostare le aspettative andando avanti.

Se si è trattato di un errore di esecuzione, cerca di capire esattamente perché la tua creazione non è andata a buon fine.

4. Ci sono successi da trovare in ogni fallimento se li cerchi.

Niente è un fallimento totale.

Non importa quanto terribile si verifichi qualcosa, ci sono successi da trovare tra le macerie del tuo fallimento.

Ogni fallimento contiene preziose lezioni da apprendere, esperienze da portare nel tuo lavoro futuro, relazioni che altrimenti non avresti instaurato e scoperte che altrimenti non avresti fatto.

Un fallimento è prezioso solo se cerchi il valore in esso, quindi non lasciare che la tua frustrazione e il tuo dolore ti impediscano di farlo.

5. Stai fallendo nelle cose giuste?

Avrai sempre dei fallimenti, non importa quanto tu abbia talento.

Quindi è importante chiedere, stai fallendo nelle cose giuste?

All'indomani di un fallimento, considera ciò che hai guadagnato da esso e se quelle cose ti stanno spingendo verso una direzione in cui vuoi andare.

Le lezioni che hai imparato ti hanno avvicinato al tuo obiettivo? Sei caduto in un tripudio di gloria inseguendo qualcosa che ami veramente?

Uno dei motivi principali per cui le persone abbandonano dopo un fallimento è perché hanno fallito nella cosa sbagliata.

Quando insegui cose di cui sei veramente appassionato e determinato a fare, diventa molto più facile gestire i fallimenti.

6. Il tuo fallimento è una fine o un inizio?

Non puoi controllare un risultato, ma puoi controllare la tua reazione ad esso.

Ogni fallimento crea un'opportunità per controllare il modo in cui lo inquadra nella tua vita e nel tuo lavoro.

Puoi vedere il fallimento come la fine di un viaggio e usarlo come un'opportunità per cambiare direzione e concentrarti su una nuova ricerca.

Oppure puoi vederlo come l'inizio di un viaggio - un primo (e necessario) passo verso ciò che desideri.

Non esiste un'opzione giusta o sbagliata qui.

Può essere altrettanto utile usare un fallimento nel porre fine a un capitolo della tua vita o del tuo lavoro quanto usarlo come un inizio di uno.

Ciò che conta di più è vedere il fallimento come un'opportunità per scegliere la tua direzione e non solo permetterle di essere qualcosa che ti accade.

BONUS: un altro modo per gestire meglio i guasti ...

Uno dei modi migliori per gestire meglio il fallimento è imparare da come lo fanno gli altri.

E ho un'arma segreta per te quando si tratta di questo: la mia newsletter per gli interessati.

Ogni domenica condivido 10 idee (simili a quelle che hai appena letto in questo post) su come migliorare la tua vita, il tuo lavoro e la tua arte.

È un cheat sheet per aiutarti a ottenere ciò che vuoi dalla vita.

Clicca sotto per dare un'occhiata:

Immagine dell'intestazione tramite Nathan Dumlao