Come connettere al meglio le persone per connessioni più significative? Un viaggio nel design.

Il problema: isolamento e solitudine

Ti sei mai chiesto come avere connessioni più significative? Io ho. Spesso. Come studente nel campus di Stanford, osservo molto isolamento. Ciò è dovuto in parte allo stress, ma anche in parte alle nuove tecnologie e ai social media che - pur avendo buone intenzioni sul collegamento delle persone - spesso distanziano ulteriormente le persone. Mi impegno a cercare di combattere questo creando una comunità e un senso di appartenenza al mio quartiere nel campus come Community Associate, ma volevo anche affrontare questo argomento su uno spettro più ampio.

Quindi ho letto di questo, e si è scoperto, che la mia percezione su tali questioni non era sbagliata:

  • Video di uno studente che attraversa la solitudine al college
  • Indagine nazionale sull'isolamento nelle scuole

C'è anche una ricerca su questo argomento, confermando questo:

  • Il social network sta erodendo la nostra capacità di vivere comodamente offline
  • Effetti negativi dell'isolamento e dello stress

L'approccio a una soluzione

Nelle ultime dieci settimane, stavo lavorando per cercare di risolvere questo problema. Mi interessa personalmente questo aspetto e volevo creare qualcosa che aiutasse le persone a creare più connessioni nella loro vita, il che potrebbe portare a relazioni e amicizie significative. Stavo usando metodi di progettazione per affrontare questo problema e stavo ripetendo rapidamente per capire quale fosse la soluzione migliore ed efficace a questa sfida.

Imparare attraverso il design: scorrere attorno alle sfide identificate

La prima idea: collegare le persone attraverso la condivisione delle conoscenze

Oltre alla mia osservazione sull'isolamento, credo anche che le persone generalmente abbiano molti talenti che altre persone non conoscono nemmeno necessariamente. Creare un modo per far emergere questi talenti e connettere le persone allo stesso tempo mi è sembrata una grande opportunità e adatta a me.

Primo schizzo dell'idea: impara o tutor le tue conoscenze!

Il primo schizzo della mia idea era un'app che avrebbe riunito le persone in base alle conoscenze che desiderano tutorare / apprendere. Generalmente, un utente può essere sia un discente che un tutor, ma ogni volta decide di fare ciò che vuole fare. Da lì in poi, indirizzerebbe l'utente attraverso alcune domande su cosa e quando, e poi si abbinerebbe alla controparte per l'apprendimento e la condivisione reciproci! In questa soluzione, le persone non avrebbero necessariamente bisogno di trovarsi nello stesso posto, ma l'apprendimento e la condivisione potrebbero avvenire da remoto.

Per ricevere un feedback significativo su questa idea, ho delineato alcuni dettagli e funzioni che questa idea potrebbe avere e ho creato una landing page scadente per vedere le prime reazioni delle persone.

Schizzi di soluzioni: conoscenze pre-create che possono essere apprese (a sinistra), apprendimento attraverso il tutoraggio video classico (a destra)Pagina di destinazione potenziale

A questo punto, è stato importante per me capire chi sarebbe il mio potenziale utente target. Pertanto, ho creato una persona attorno al potenziale utente di questo:

personaggio

  • discente permanente, oltre la scuola
  • piace interagire con estranei
  • entusiasta della condivisione dell'economia
  • aperto ad incontrare nuove persone e fare nuove amicizie
  • condivide le cose ogni tanto già

Sono uscito e ho cercato persone come questa e ho condotto le mie prime interviste con quei potenziali utenti per ottenere il feedback degli utenti e iterare l'idea. O ho chiamato il video da remoto, o li ho visti direttamente i miei schizzi di persona.

Il feedback più importante da questo è stato il seguente:

1. Le persone non hanno capito subito cosa fosse

2. Come garantite che le persone abbiano effettivamente le competenze che condividono?

3. È stata preferita l'interazione umana (idealmente di persona), la conoscenza pre-creata sembrava meno interessante

Chiedi, ascolta, Iterate!

Il feedback che ho raccolto mi ha dato indicazioni importanti che ho poi incorporato nella mia soluzione. Nella prossima iterazione, ho aumentato la risoluzione dei miei schizzi e ho approfondito i dettagli dell'interazione con la potenziale app per ottenere un feedback più concreto.

Mappa Sprint: flusso dell'utilizzo della soluzione

Ho affrontato il feedback portando l'idea della soluzione già nelle prime schermate, aggiungendo un sistema di valutazione ed eliminando l'opzione di contenuto pre-creata. Ho anche ristretto la soluzione all'essere un'app, poiché questa sembrava la migliore interfaccia per una soluzione che mira a connettere le persone attraverso la corrispondenza.

Storyboard: come è integrata la soluzione nella vita (a sinistra); Mappa delle interazioni: quali sono i passaggi esatti dell'app

Ascoltare di nuovo

Questi nuovi schizzi mi hanno aiutato a ottenere un feedback più approfondito e più ricco. Gli aspetti chiave erano:

1. Cosa succede se non esiste un equilibrio tra sharer e discente? Perché non dovrei "abusare" del sistema e semplicemente imparare e non condividere mai?

2. Troppi passaggi: il processo deve essere più semplice

3. Capacità di interagire con l'altra persona tramite l'app necessaria

Iterazione 3: Skill Xchange

Primo: un altro giro di schizzi

Schizzi di Skill Xchange

Sono estremamente grato per questo feedback degli utenti e ho subito iniziato a lavorare per risolverlo.

Aggiornamenti delle funzionalità:

  • Ho deciso di basare lo scambio di app, il che significa che è sempre un dare e avere allo stesso tempo
  • Ho semplificato il processo di installazione per essere il più efficiente possibile, pur chiedendo le informazioni necessarie
  • Ho reso il processo di abbinamento più sofisticato
  • Ho aggiunto una funzionalità di chat e un aspetto di comunità, dal momento che le persone si preoccupavano delle interazioni

Secondo: diventiamo reali: prototipo simile

Elementi visivi e di marca di Skill Xchange

Per la prima volta, mi sentivo come se avessi una soluzione che è piaciuta agli utenti tanto che volevo andare ad alta risoluzione. Ho sviluppato un prototipo Look-a-Like perfettamente funzionante per vedere come le persone hanno apprezzato Skill Xchange.

Prototipo simile: app completamente funzionante Skill Xchange

Terzo: restiamo reali - Ascolta l'utente, anche se fa male

Design mirato: da comprensibile a significativo

Mi è piaciuta molto la mia app ad alta risoluzione, quindi sono uscita e testata con ~ 15 potenziali utenti. Ero particolarmente interessato alle prime due parti della piramide a sinistra: questa app ti è stata utile e significativa? Ero sicuro che la mia app fosse comprensibile e utilizzabile, ma alla fine le emozioni inducono le persone a usare il tuo prodotto.

Ho dovuto imparare che la mia app si trovava da qualche parte nel mezzo di due mondi: da un lato, aveva una componente sociale e riguardava l'incontro con persone al di fuori del normale ambiente. D'altra parte, si trattava di scambio di competenze. Dalla ricerca degli utenti, ho appreso che questo mix non era utile e significativo per gli utenti. Ho dovuto fare una scelta per concentrarmi su uno di entrambi.

Crocevia: quale direzione prendere?

Iterazione 4: Occasio - Rendi controllabili gli incontri casuali

A questo punto, sono tornato al mio problema originale di collegare le persone e ridurre la solitudine e l'isolamento. L'aspetto della condivisione delle competenze era davvero solo un mezzo per raggiungere un fine, quindi ho deciso di lasciarmi andare e concentrarmi sull'aspetto sociale. Mi sono reso conto che molte connessioni significative avvengono per caso. E se potessimo avviare questi incontri casuali e renderli controllabili? È qui che arriva la mia nuova soluzione. Ho rinominato l'app in "Occasio", che in latino è un'opportunità, e ho cambiato il logo in un dado con solo 6 "su ogni lato, che rappresenta la controllabilità del caso.

Diventiamo di nuovo scadenti: prototipo di Works-a-Like

È importante essere in grado di tornare a Scrappy. Per ricevere un feedback significativo, è sufficiente costruire una facciata che dia all'utente l'impressione che le tue soluzioni funzionino come le cose reali. In questo modo, puoi essere il più efficace possibile e raggiungere il più possibile nel minor tempo possibile.

I grandi prototipi possono essere solo facciatePrototipo e risultati di Works-a-Like

Ho costruito un prototipo Work-a-Like. Ho raccolto le informazioni tramite moduli di Google, ho abbinato le persone da solo e raccolto dopo i sondaggi:

  • Il 55% vuole essere abbinato in base a un'attività
  • Il 60% vorrebbe sapere perché sono stati abbinati
  • Il 90% desidera alcune somiglianze, ma anche differenze
  • Il 55% desidera una partita ogni settimana, il 40% ogni 2 settimane

Alcune delle citazioni che ho ricevuto dal sondaggio:

"La cosa più difficile è stata in realtà programmare di incontrarsi."
“Sono curioso: perché ci hai abbinato? Potrebbe aver contribuito a iniziare una conversazione e renderla meno imbarazzante. "

E torniamo al vero: sembra un prototipo

Ho raggiunto di nuovo il punto in cui mi sentivo sicuro nella costruzione di un vero prototipo. Sulla base del feedback che ho ricevuto, gli aspetti chiave di questo prototipo sono i seguenti:

  • Attività: solo pranzo
  • Tempi: determinati orari, una volta alla settimana
  • Impegno: connessione successiva solo in caso di riunione precedente
  • Abbinamento: basato su alcune somiglianze, ma anche differenze. Gli utenti sono informati delle somiglianze
Prototipo finale di Occasio

Questo è stato l'ultimo stato raggiunto nelle mie 10 settimane di questo progetto. Tuttavia, non volevo lasciarlo con quello, ma ho fatto un ultimo giro di test con gli utenti. Come sempre, voglio condividere i miei take-away chiave con te, poiché ho intenzione di continuare su questo e renderlo reale:

  • Minore imbarazzo nell'incontrare estranei: gli intervistati raccomandano di concentrarsi su somiglianze e attività reciproche e potenzialmente hanno alcune domande introduttive / fatti divertenti
  • Concentrati sulla motivazione da usare: collegare gli studenti universitari con i laureati, incontrare nuovi amici, conoscere cose interessanti, ampliare la tua cerchia
  • Incoraggiare a presentarsi: avere una conferma per ogni riunione, sistema di valutazione, meno riunioni
  • Minore sensazione di appuntamenti: l'app sembra abbastanza simile a un'app di appuntamenti: la differenza del caso d'uso deve diventare più chiara.
Passaggi successivi per ulteriori iterazioni

Apprendimento personale

Per concludere, voglio condividere il mio apprendimento personale che ho avuto durante questo progetto:

  • Iterare, iterare, iterare. In questo progetto, mi sono concentrato molto sul feedback degli utenti e ho cercato di incorporare il feedback in ogni iterazione. Solo usando questo metodo incentrato sull'utente sono stato in grado di raggiungere lo stato più recente dell'app e sono entusiasta di ricevere il feedback più recente per effettuare un'altra iterazione.
  • Lavora su ciò che ti appassiona. Ogni volta che sono rimasto bloccato in questo progetto, sono stato in grado di mantenere alta la motivazione facendo un passo indietro e vedendo il quadro generale. Avevo un interesse personale nel raggiungere il mio obiettivo e un impulso intrinseco, che non puoi battere con alcuna motivazione estrinseca.
  • Impara dagli altri. Ho iniziato a cercare esempi di altre soluzioni solo dopo alcuni brainstorming. Se mi avvicinassi di nuovo a questo progetto, probabilmente farei solo un brainstorming per far emergere le mie idee iniziali, ma molto presto nel progetto cercherò di capire il paesaggio. Quali soluzioni ci sono che hanno successo? Perché funzionano Quali soluzioni hanno fallito e perché?

Questo progetto è stato realizzato nell'ambito della classe "d.media - Designing Media that Matters" presso la d.school della Stanford University. Sono estremamente grato di aver avuto due fantastici istruttori che mi hanno guidato in questo processo e mi hanno aiutato ogni volta che mi sono bloccato. Enrique Allen e David Baggeroer, grazie per il fantastico viaggio!