Come essere consapevoli del controllo dell'ego

Attenzione alle tenebre

"È la natura dell'ego da prendere e la natura dello spirito da condividere". - Proverbio

Essere consapevoli del controllo dell'ego potrebbe essere l'unico fattore che porta alla tua salvezza.

Il sostenitore e autore della medicina alternativa Deepak Chopra ha affermato: “Se vuoi raggiungere uno stato di felicità, vai oltre il tuo ego. Prendi la decisione di rinunciare alla necessità di controllo, alla necessità di essere approvato e alla necessità di giudicare. Queste sono le tre cose che l'ego sta facendo continuamente. È molto importante esserne consapevoli ogni volta che si presentano. "

Molte persone dormono nella morsa simile a un vizio dell'ego e ne sono vittime perché non sono consapevoli della sua influenza.

L'ego è il bambino ferito e disprezzato che rappresenta una minaccia per l'autostima di una persona. Ti manipola nella convinzione della separazione, che non è altro che un impulso destinato a rafforzare la sua posizione.

L'ego prospera nel dividerti dalla totalità del tuo sé autentico e cospira per attirarti nelle sue vie.

È la parte frammentata dell'anima che serve ad ammonirti dei tuoi limiti.

L'ego prende il suo potere dall'identificarsi con l'io del tuo essere. Ogni volta che affermi: "Sono pigro", "Sono senza speranza / incompetente", ecc., Rafforza la sua influenza.

Quando questa voce diventa travolgente, ti porta più lontano dalla natura della tua anima.

L'ego si impegna a dimostrare la tua indegnità portando attenzione agli aspetti danneggiati del tuo personaggio.

"Tutto l'ego è davvero, sono le nostre opinioni, che riteniamo solide, reali e la verità assoluta su come sono le cose", afferma la suora buddista Pema Chodron.

Siete esseri completi, incarnati nella dualità di luce e oscurità - yin e yang. L'ego, tuttavia, preferisce attirare l'attenzione sull'oscurità ricordandoti il ​​sé nascosto, pieno di difetti e vulnerabilità. Tuttavia, questo non è ciò che sei, ma semplicemente un'istantanea del tuo essere.

Cerca di essere ascoltato per garantirne la sopravvivenza, poiché focalizzare l'attenzione sulla natura della tua anima diminuisce l'ego.

Il sé autentico

“Rinuncia a tutte le cattive qualità in te, bandisci l'ego e sviluppa lo spirito di resa. Sperimenterai quindi la Beatitudine. ”- Sri Sathya Sai Baba

Per trovare l'armonia, riconosci i tuoi pensieri inconsci o repressi e trasformali in stati di potenziamento.

L'autore Mario Martinez afferma in The MindBody Code: “La soluzione a tutte le tue impasse e sofferenze non è uccidere il tuo ego o staccarti dalle tue emozioni negative. Hai bisogno del tuo ego per affrontare gli aspetti pratici della vita e tutte le emozioni sono informazioni biologiche essenziali che ti dicono come il tuo corpo sta rispondendo alle interpretazioni che fai sulle tue circostanze. "

Per attirare l'attenzione sul tuo sé autentico, renditi conto che sotto la tua storia intricata si trova la tua essenza principale che è amore e luce. Perché l'ego è semplicemente una facciata mascherata da maschera veneziana per nascondere il vero sé.

Considera questo, perché ti identifichi con la voce egoica invece che con l'espressione dell'anima? Forse ti ricorda il genitore che ti ha criticato, in contrasto con il genitore che nutre. Naturalmente, sei attratto dal genitore negativo per placarlo e giustificare la tua autostima.

L'ego è la sceneggiatura logora che ti viene in mente per convincerti della tua indegnità. Questo è associato al ricordare pensieri negativi che ti fanno credere di essere tutt'altro che perfetto.

Per trasformare la voce dell'ego, diventa consapevole delle tue chiacchiere limitanti ed esamina la tua ferita e il tuo dolore per quello che è in realtà - uno schermo di fumo.

Intraprendi questo andando nel silenzio che ti permette di connetterti con l'immobilità del sé interiore. La pratica della meditazione è un mezzo efficace per connettersi con la tua anima, perché annulla le chiacchiere mentali al posto della connessione con il tuo sé autentico.

"Il sé autentico non ti condurrà mai a credere di avere qualcosa su cui difendere, provare o essere gonfiato, perché la tua vera identità non è determinata da ciò che il tuo ego o il mondo ha da dire su di te", afferma l'autore Dennis Merritt Jones.

Purtroppo, molte persone si distraggono con un rumore estraneo che li isola dall'associarsi con il loro sé centrale. Se si ritirano nel silenzio abbastanza a lungo, scoprono che sotto i loro pensieri c'è qualcuno che non gli piace.

Il principio di integrità

"L'illuminazione è la massima delusione dell'ego". - Chögyam Trungpa

C'è una vasta corrente di desiderio da notare all'interno. Questa pura consapevolezza è nota quando distogli la tua attenzione dai pensieri incessanti e ti concentri sulla quiete.

È stato durante la pratica della meditazione un giorno che ho raggiunto profondamente il mio essere e ho sperimentato questa quiete mozzafiato. Sentii tornare a casa e desideravo ardentemente associarmi a questo puro silenzio. L'indizio per sviluppare una relazione con questo aspetto del tuo essere è di rifiutare la narrazione della voce egoica.

Non dovresti cercare di distruggere l'ego, piuttosto integralo nella totalità del tuo essere in modo da non essere un servitore di esso.

Loch Kelly, insegnante di psicoterapia e psicoterapeuta, conferma questa posizione nel suo libro, Shift into Freedom: The Science and Practice of Open-Hearted Awareness. “Ciò che lasciamo andare è la nostra identificazione dell'ego. Le nostre funzioni dell'Io e la nostra personalità dell'Io diventano meno stressate, difensive e ristrette; l'identificazione dell'ego non è più vissuta come il centro di ciò che siamo ”.

Evita di sostenere la visione dell'ego sulla separazione, e invece evidenzia il principio di integrità.

Disempowering pensieri legati alla paura è la tua anima che ti chiama a riconnetterti con la tua natura autentica. Di conseguenza, la paura è un cartello che indica la tranquillità interiore.

Quindi, quando appare un pensiero insopportabile, notalo semplicemente attraverso la pura consapevolezza. Mi viene in mente la frase che mio nipote di sei anni imparò all'asilo: "fermati, guarda e ascolta".

Quindi, ferma quello che stai facendo, guardati dentro e ascolta attentamente la voce che attira la tua attenzione. Mentre lo pratichi, meno l'ego rafforzerà il suo controllo, così col tempo si risolve in secondo piano.

Dopotutto, se cerchi di raggiungere uno stato di beatitudine come afferma Deepak Chopra, devi andare oltre l'ego pur essendo attento al suo controllo.

Chiamare all'azione

Per vivere una vita straordinaria, devi agire in modo coerente nonostante le tue paure e dubbi. Scarica la tua COPIA GRATUITA del mio eBook completo: NAVIGATE LIFE e inizia oggi il tuo viaggio di grandezza!