Come evitare la trappola del travolto.

Conosci la tua destinazione e abbraccia la crescita 10 volte.

Foto di Xavier Sotomayor su Unsplash

Una delle mie principali capacità di lavoro era trasformare le opportunità in responsabilità. Come una specie di mago confuso, per troppo tempo sono stato in grado di cogliere opportunità apparentemente grandi e trasformarle in qualcosa che ha limitato la crescita e ha influenzato negativamente la mia carriera.

Il mio segreto? Assumere troppe cose. Diffondere risorse così sottili che non sono stato in grado di dare a nessuno un lavoro è la giusta attenzione. Presentandomi con la scelta non invidiabile di consegnare in ritardo, abbassare gli standard o semplicemente ignorare una serie di responsabilità.

Sapevo che questa era una cattiva pratica. Sapevo che è meglio fare alcune cose incredibilmente bene rispetto a molte altre a uno standard accettabile. Eppure per anni non ho potuto scrollarmi di dosso questa abitudine.

Continuavo a operare in modo così miope perché non capivo le ragioni di questo comportamento. Di conseguenza, non ha riconosciuto i trigger abbastanza per influenzare il cambiamento.

Fortunatamente, Paul Graham ha avuto la risposta per me.

Fai attenzione alla canzone della prestigio della sirena

“Potrebbe essere una buona regola semplicemente evitare qualsiasi compito prestigioso. Se non avesse fatto schifo, non avrebbero dovuto renderlo prestigioso. "- Paul Graham

Nel 2006, Paul Graham, fondatore di Y-Combinator, ha scritto l'articolo straordinario, Come fare ciò che ami, fornendo alcune brillanti intuizioni sull'importanza di sviluppare i tuoi interessi e scegliere il lavoro che porta alla realizzazione a lungo termine rispetto alla gratificazione a breve termine.

Ma è la sezione sui pericoli di consentire la convalida sociale per guidare i nostri sforzi che è stato il mio momento. L'idea di inseguire il prestigio ha colpito troppo vicino a casa. Nelle sue parole,

“Ciò che non dovresti fare, penso, è preoccuparti dell'opinione di chiunque al di fuori dei tuoi amici. Non dovresti preoccuparti del prestigio. Il prestigio è l'opinione del resto del mondo. Quando puoi chiedere le opinioni delle persone di cui rispetti il ​​giudizio, cosa aggiunge per considerare le opinioni delle persone che non conosci nemmeno?
Questo è un consiglio facile da dare. È difficile da seguire, soprattutto quando sei giovane. Il prestigio è come un potente magnete che deforma anche le tue convinzioni su ciò che ti piace. Ti fa lavorare non su ciò che ti piace, ma su ciò che ti piacerebbe ".

È questa ricerca infinita di prestigio che mi ha spinto a continuare ad accettare di più, anche con la consapevolezza che stavo sacrificando la mia qualità esistente. Ho continuato in un ciclo di razionalizzazione del maggiore carico di lavoro attraverso un mix di programmi ingenui e basati sul successo. Graham avrebbe continuato a scrivere,

“Il prestigio è particolarmente pericoloso per gli ambiziosi. Se vuoi fare in modo che le persone ambiziose perdano il loro tempo in commissioni, il modo per farlo è esca con prestigio. Questa è la ricetta per indurre le persone a tenere conferenze, scrivere anticipazioni, far parte di commissioni, essere capi dipartimento e così via. Potrebbe essere una buona regola semplicemente evitare qualsiasi compito prestigioso. Se non avesse fatto schifo, non avrebbero dovuto renderlo prestigioso. "

Mentre un certo numero di questi compiti può essere stato gratificante a breve termine, pochi hanno portato alcun reale senso di realizzazione. Il prestigio è fugace. Non porta un senso di realizzazione. E peggio ancora, ci distrae dal perseguire quelle aree che portano un significato reale.

Se riusciamo a riconoscerlo, siamo più in grado di vedere i segnali di avvertimento e distinguere tra lavoro significativo e distrazioni indotte dall'ego. Quindi dobbiamo solo riconoscere quale lavoro offrirà le maggiori ricompense.

Un cieco no non è la risposta

"Quindi, il mio consiglio a me stesso di 30 anni è di non essere un asino. Puoi fare tutto quello che vuoi fare. Hai solo bisogno di lungimiranza e pazienza ”, ha dichiarato Derek Sivers nel descrivere l'importanza di pensare a lungo termine e rendersi conto che non tutte le nostre attività devono avvenire immediatamente, invece di agire come un asino che lotta con considerazioni future.

Ho sentito alcune persone battezzare il loro 2018 come "Anno del n." Apparentemente la premessa è quella di rifiutare ogni opportunità che si presenta.

E mentre ciò potrebbe aiutarli a evitare di cadere in trappole di prestigio simili, saltare alla cieca dall'altra parte dello spettro non è la risposta.

Derek Sivers ha definito "HELL YEAH! o No ", il grido di battaglia per tutti coloro che cercano di evitare distrazioni. Come ha scritto in Anything You Want,

"Quando dici di no alla maggior parte delle cose, lasci spazio nella tua vita per buttarti completamente in quella cosa rara che ti fa dire," Inferno sì! ""

Ma Derek riconosce anche che questo messaggio è mitigato da potenziali rischi e compromessi, a seconda dello stato attuale della tua carriera. Prima di arrivare alla grande con CD Baby, Derek teneva concerti di chitarra alle fiere dei maiali della contea per $ 75 al giorno. Come ha detto a Tim Ferriss,

“Tante opportunità e 10 anni di esperienza sul palcoscenico sono venuti da quel piccolo spettacolo di maialini ... Quando sei all'inizio della tua carriera, penso che la migliore strategia sia semplicemente dire "sì" a tutto. Ogni piccolo concerto. Non sai mai quali sono i biglietti della lotteria. ”

Le grandi opportunità si presentano raramente come grandi opportunità. O, come diceva Thomas Edison,

"L'opportunità è persa dalla maggior parte delle persone perché è vestita in tuta e sembra lavoro".

La maggior parte delle opportunità ha bisogno di tempo per svilupparsi. Il loro potenziale diventa chiaro solo dopo aver avuto un po 'di autonomia. Quindi, sebbene spesso non possiamo dire di sì a tutto e mantenere i nostri standard, offrire no di default non è neanche nel nostro interesse.

Abbiamo solo bisogno di una soglia per queste decisioni. E un modo per evitare di essere un asino.

Qual è la tua visione?

"Possiamo vedere solo una breve distanza in avanti, ma possiamo vedere molte cose che devono essere fatte." - Alan Turing, Computing Machinery and Intelligence

Ogni volta che lavoro con un'azienda che sta cercando di condurre uno sforzo di cambiamento, la prima cosa che chiedo è la loro dichiarazione di visione. Molte persone considerano la visione come un mezzo di ispirazione per la forza lavoro. E può essere. Ma l'aspetto più potente di una dichiarazione di visione è nella sua capacità di semplificare il processo decisionale.

Una buona dichiarazione di visione semplifica tutte le decisioni a una semplice domanda: è in linea con la visione?

Cosa vogliamo realizzare nella vita? Qual è la grande domanda a cui stiamo cercando di rispondere?

Capire dove vogliamo andare aiuta a riconoscere quali compiti sono allineati a quel piano e quali ci stanno portando su tangenti inutili.

Dopodiché, dobbiamo solo riconoscere i compiti che ci posizionano meglio per fare davvero la differenza.

Pensa alla crescita esponenziale

"Le aziende devono lottare per 10 volte meglio perché i miglioramenti semplicemente incrementali spesso finiscono per non significare alcun miglioramento per l'utente finale." - Peter Thiel, Zero to One

Nel nuovo podcast di The Mission, The Mission Daily, hanno recentemente coperto quattro tendenze culturali che dobbiamo combattere. Chad Grills e Ian Faison si basano sulle idee originali in Zero to One di Peter Thiel, una fonte di saggezza di un autore che vive tutto.

Coprono quattro trappole che minacciano di limitare il nostro potenziale e le pratiche necessarie per tenerli a bada. E mentre tutti e quattro sono applicabili a ciascuno di noi, nella mia esperienza la trappola più semplice in cui cadere - e quella con la pendenza più ripida da cui arrampicarsi - è l'incrementalismo.

Ci viene spesso insegnato che la strada del successo deriva dal seguire le regole e dall'essere un po 'meglio della concorrenza. Una corsa ai margini più bassi e cambi di passo incrementali. È questo pensiero che limita la nostra attenzione alla crescita a piccoli incrementi. E limita i nostri obiettivi a piccoli miglioramenti incrementali.

Tuttavia, come spiegano Chad e Ian, le vere differenze derivano dal pensiero esponenziale. I vantaggi reali si ottengono sfruttando la crescita della legge sul potere e, come suggerisce Thiel, cercando 10 volte meglio rispetto al 10% meglio.

Sai già la differenza che vuoi fare. Quindi quali azioni ti aiuteranno a fare quell'impatto 10 volte, invece di accontentarti del 10% in meglio?

Conosci la tua destinazione

“A meno che qualcuno come te non si interessi molto, niente andrà meglio. Non lo è. "- Dr. Seuss, The Lorax

Come forte sostenitore della presenza sulla produttività, penso che una delle sfide fondamentali che affrontiamo sia quella di prendere continuamente decisioni consapevoli su come trascorriamo il nostro tempo, evitando le trappole della frenesia che cercano di riempire i nostri giorni con distrazioni insignificanti e ci impediscono di affrontare il nostro lavoro della vita reale.

Siamo tutti qui per fare davvero la differenza. Il mondo non ha bisogno di niente di meno da tutti noi.

Ma questo non verrà dall'inseguimento del prestigio. E non si troverà limitandoci alla crescita incrementale.

Cosa vuoi realizzare in questa vita? Dove vuoi andare? E quali azioni ti aiuteranno a fare la differenza 10 volte?

Mentre il rabbino Lord Jonathan Sacks incoraggia tutti noi a chiedere,

“Qual è la mia destinazione finale? Devi guardarlo ogni volta che ti senti sopraffatto. Ricordare quella destinazione ti aiuterà a fare la più importante distinzione nella vita, che è quella di distinguere tra un'opportunità da cogliere e una tentazione da resistere. "

Essere d'accordo? Disaccordo? Non essere timido, fammi sapere i tuoi pensieri. Mi piacerebbe avere tue notizie. E se lo trovassi utile, apprezzerei se tu potessi applaudire it e aiutarmi a condividere con più persone. Saluti!