Robson Hatsukami Morgan su Unsplash

Come evitare di aumentare la tensione corporea e sentirsi costantemente rilassati

Non vincerai mai la partita di confronto. Fallo invece.

"L'albero più rigido è più pronto per l'ascia." -Bruce Lee

Alcuni anni fa, stavo lavorando come telemarketer. Farei circa 250 chiamate al giorno a estranei arrabbiati e volatili che mi urlavano costantemente, mi maledivano e mi rimproveravano per averli disturbati.

Stavo bevendo 6–8 tazze di caffè ogni giorno lavorativo (poi ho bevuto 2-3 bevande dopo il lavoro per calmarmi). Mi svegliavo sudando nel panico nel mezzo della notte. Ogni giorno al lavoro mi sembrava di andare in giro con una gigantesca palla di cannone nera e brutta nello stress.

Vorrei vedere il mio terapista e mi chiedeva come andava il lavoro. Direi quanto sia stato difficile tenere tutto insieme. A volte mi interrompeva e mi chiedeva perché le mie spalle si fossero improvvisamente tese o perché le mie mani fossero improvvisamente strette in pugni. Avrei guardato in basso sorpreso e gli avrei detto che non me ne ero nemmeno accorto.

Ecco un fatto interessante sulla natura: se una gazzella fugge con successo da un ghepardo affamato, non torna semplicemente alla sua vita normale e riprende da dove era stata interrotta. No, la gazzella passerà fino a un'ora dopo l'inseguimento in uno stato di trance, ondeggiando avanti e indietro, gli occhi che rotolano, la bocca aperta, il loro corpo che rilascia l'esplosione di pura adrenalina dalla corsa per le loro vite.

Dopodiché, la gazzella va bene. Si riuniscono alla mandria come se non fosse successo nulla.

Gli umani rispondono in modo molto diverso dopo situazioni incredibilmente stressanti. Cosa fai dopo una severa lezione del tuo capo sulla tua performance mediocre? O dopo un incidente d'auto vicino? Cosa fai dopo un'umiliazione pubblica o uno scontro intimidatorio?

La maggior parte delle persone torna a quello che stava facendo senza rilasciare alcuna tensione. Tutta quella paura che stringe le mascelle, l'adrenalina dalle nocche bianche, l'energia e l'ansia non vengono rilasciate; rimane nel corpo ed è sempre espresso in costante tensione corporea.

Purtroppo, questo è quante persone vivono la loro vita. Subiscono uno stress estremo costante, ma quasi non lo notano. Raramente lo rilasciano in modi produttivi (le abbuffate in TV e l'alcool non contano). Camminano in giro con il mondo sulle spalle, fingendo che tutto vada bene.

Mi trovo ancora stressato e ansioso, a volte incredibilmente così. Vado ancora in giro con le spalle tese e lo stomaco flesso senza accorgermene.

Ma attraverso la terapia intensiva, ho imparato a calmarmi e a mantenere la calma. Posso rilassarmi più facilmente e completamente. Le conversazioni difficili con persone intimidatorie non mi lasciano un fascio di nervi sfilacciati (di solito). So liberare lo stress estremo e tornare ai miei giorni - qualcosa che non avrei mai potuto fare prima.

Ecco come evitare di accumulare stress corporeo e rilassarti costantemente di più.

Come evitare lo stress corporeo n. 1

"Il modo principale in cui generi tensione corporea è riportando l'attenzione su te stesso nella preoccupazione di te stesso, rannicchiandoti così forte che ti senti tutto annodato." -David Deida

Una preoccupazione per se stessi è una garanzia per creare stress fisico e ansia.

Non sto parlando di sana auto-cura o riflessioni introspettive sulla tua vita; Intendo il pensiero ossessivo preoccupante e senza fine sui problemi della tua vita.

Questo stress corporeo è spesso causato da:

  • Ossessionato dalla concorrenza (anziché dai tuoi progressi)
  • Concentrarsi sull'evitare gli scenari peggiori (anziché cercare quelli migliori)
  • Prendere decisioni basate sulla paura (anziché sulle opportunità)
  • Costante disprezzo di sé (invece di amor proprio)
Foto di Joshua Rawson-Harris su Unsplash

Ho fatto tutto questo. Lo faccio ancora a volte.

Ad esempio: l'altro giorno, sono andato per la pesca del tonno per la prima volta. Sono uscito su una grande barca con mio suocero e i suoi amici esperti di pesca sportiva.

Abbiamo preso diversi tonni, pinne gialle e scorfani. Prima avevo pescato sul lago, catturando trote da 3–5 libbre; questi tonni erano 80 libbre. Le aste erano diverse e estranee a me. Nel mezzo dell'attesa che un piccolo scorfano mordesse, mi resi conto che le mie nocche erano bianche per aver stretto la canna così forte.

Non volevo sbagliare: perdere il pesce, sembrare stupido o (dio non voglia) far cadere accidentalmente la costosa canna nell'oceano! Ero teso, nervoso e più concentrato a non sbagliare.

Quello scenario riflette quante persone vivono la loro vita - impaurite, tese e terrorizzate dall'incasinare. Quindi attraversano la vita spesso inconsapevoli di quanto siano tesi e arrotolati.

Durante una sessione di consulenza con il mio terapista, mi ha insegnato una lezione che non avrei mai dimenticato. C'è lotta e fuga, ma c'è anche congelamento. Questo è il modo in cui qualcuno reagisce quando ha troppa paura per muoversi.

Questo mi ha descritto per gran parte della mia vita. Avevo il terrore di combattere contro i miei bulli e aggressori e avevo troppa paura di correre. Quindi mi congelerei. Fletterei costantemente gli addominali, piegando le spalle e tendendo la mascella. Costantemente.

L'antico filosofo stoico Seneca una volta scrisse:

"Un uomo che soffre prima che sia necessario, soffre più del necessario."

Il tuo preoccupante ti sta letteralmente uccidendo. Tutto questo stress corporeo inedito influenza negativamente le relazioni, la qualità del lavoro, il sonno, la salute, l'umore e l'atteggiamento.

La soluzione? Smetti di preoccuparti di te stesso e concentrati invece sull'aiutare gli altri.

Ciò su cui ti concentri, ingrandisce. Attiri ciò che sei.

Non vincerai mai la partita di confronto. Fallo invece.

"La maggior parte delle persone pensa in termini di" Devo fare ciò che fa il mio collega / vicino / familiare "invece di" Devo fare ciò che è meglio per me "." -Grant Cardone

Ogni momento che passi per essere geloso è un momento sprecato.

Non abbiamo molto tempo in questo mondo. Le persone di maggior successo e di fama hanno spesso commentato più avanti nella vita quanto sorprendentemente veloce sia andato tutto.

Non hai tempo di essere geloso.

Se guardi costantemente alle azioni degli altri, raramente ti comporti come te stesso. I tuoi valori e comportamenti hanno difficoltà ad allinearti, rendendoti infelice e vuoto.

Nelle parole dell'autore Ryan Holiday:

“Ignora ciò che fanno gli altri. Ignora ciò che accade intorno a te. Non c'è competizione. Non esiste un benchmark obiettivo da colpire. C'è semplicemente il meglio che puoi fare - è tutto ciò che conta. "

Invece di sprecare nella mediocrità giocando il gioco di confronto, scegli invece di passare quel tempo a lavorare su te stesso.

Una volta ho sentito che essere geloso e risentito è come bere del veleno e aspettarsi che l'altra persona muoia. Ho pensato che fosse una descrizione stranamente accurata.

Uno dei migliori consigli che ho sentito su questo argomento sono state quattro semplici parole:

"Resta nella tua corsia."

Non importa quanto stanno andando più veloci. Non importa quanto stai andando più veloce. Se continui a guardare altre corsie, andrai in crash.

Concentrati su di te. Scopri tutto quello che puoi. Sperimenta, fallisci, scopri cosa funziona.

Presto costruirai slancio. E un giorno ti guarderai intorno e ti stupirai di quanto dannatamente veloce stai andando.

Finché stai cercando di essere qualcosa per il bene di qualcun altro, non sarai mai in grado di rilassarti completamente.

Elimina la gelosia. Trascorri tutto il tuo tempo libero imparando e crescendo.

"Se il tuo stile di vita non aumenta la tua guarigione, ne sottrarrà." -Benjamin Foley
Foto di Helena Lopes su Unsplash

Non essere così emotivamente rigido. Sii flessibile e gentile con te stesso.

“Sarebbe una grande violazione dell'umanità essere rigidamente perfetto nella condotta. La vigilanza repressiva che richiede questo tirapugni non significa un risultato ma un'auto-deturpazione. "David Richo, Come essere un adulto

Il mondo non è in bianco e nero. Nemmeno tu lo sei. Sei un essere complesso, esistente con uno spettro completo di emozioni e verità simultanee in ogni momento.

Molte persone pensano in termini di un singolo giudizio:

  • sono depresso
  • Sono un grande padre
  • Sono un introverso
  • Sono un pezzo di merda

Ma questa rigidità emotiva non integra l'intero spettro di chi sei. Questi singoli giudizi non consentono la piena verità. Sei molte cose Una volta realizzato questo, il flusso costante di stress dal tentativo di sostenere una realtà insostenibile si prosciugherà.

Una delle verità più potenti che ho imparato dai miei molti anni di consulenza è stata che il mondo non è in bianco e nero, e nemmeno io. Il mondo è pieno di aree grigie che incorporano entrambi.

Invece di singoli giudizi, esprimi la tua vita in questo modo:

  • Sono depresso, ma sono ancora un amico amorevole e premuroso che sta affrontando un difficile problema emotivo
  • Sono un grande padre in molti modi, ma ci sono anche momenti in cui controllo ed egoista con i miei figli
  • Sono un introverso, ma a volte sono un grande estroverso
  • Mi sento un pezzo di merda, ma sono anche un amico e un collega affidabile, affidabile

Puoi essere entrambi. La rigidità emotiva e il tirapugni che proviene dal cercare di essere perfetti non è un risultato, è una tragedia.

In una lettera al suo amico, Bruce Lee scrisse:

“Vivo, un uomo è flessibile, morbido; nella morte, rigore incessante. Tutte le creature, l'erba e gli alberi, vivi e plastici, sono anche flessibili e nella morte tutte deboli e secche. Il rigore incessante è il compagno della morte e la morbidezza cedevole, la compagnia della vita. "

Il rigore incessante ricorda la morte e lo stress; fluidità e flessibilità ricordano un corpo sano. Abbraccia la tua flessibilità e l'intero spettro di emozioni e riduci fortemente lo stress.

In conclusione

“Cosa uccide un'anima? Esaurimento, tenuta segreta, gestione delle immagini. E cosa riporta un'anima dai morti? Onestà, connessione, grazia. ”-Shauna Niequist

Non è necessario lavorare nel telemarketing per aumentare la tensione corporea. Non è necessario essere un chirurgo, un agente di borsa o un agente di polizia.

Tutto quello che devi fare è continuare a vivere nel modo tossico della maggior parte delle persone: ossessionarti dalla gestione delle immagini, da te stesso e compiacere gli altri invece di fare ciò che devi fare per i tuoi obiettivi.

È ingannevolmente facile diventare un ipocondriaco per il tuo benessere emotivo. Molte persone sono gravemente mal equipaggiate per affrontare lo stress estremo che vivono costantemente. Non c'è da stupirsi che droghe ricreative, abuso di alcol, abbuffate televisive e altre attività intorpidenti siano diventate così diffuse recentemente.

Vivere una vita in cui devi costantemente combattere con te stesso riguardo alle tue scelte, azioni e comportamenti è incredibilmente estenuante.

Se vuoi ridurre lo stress fisico estremo e sentirti costantemente rilassato, concentrati sul fare quello che devi fare, non quello che gli altri vogliono. Abbraccia le tue imperfezioni e l'area grigia. In questo modo, eviti di cadere nell'infinita razza di paragoni di confronto e perfezione nella maggior parte delle persone.

Chiamare all'azione

Se vuoi diventare straordinario e diventare 10 volte più efficace di prima, dai un'occhiata alla mia lista di controllo.

Clicca qui per ottenere la lista di controllo ora!