Foto di Edu Lauton su Unsplash

Come evitare di essere ordinario in un mondo di automi

Sto provando a fare la mia vita diversa ora.

Ma in tutta onestà, è difficile.

Ho trascorso gran parte della mia carriera lavorando con la stessa organizzazione, International Students, Inc. È stata un'esperienza fantastica. Le persone e le esperienze che ho vissuto grazie a questa decisione due decenni fa hanno colorato la mia vita in modi vividi, inconfondibili e duraturi.

Lavorare part-time come staff del campus e poi direttore della città con questo sbraccio e crescere tre bambini si è rivelato, nel complesso, una buona scelta.

Fare a me stesso grandi domande

Ma quando mi sono avvicinato al 50 (probabilmente la mezza età passata), ho iniziato a meditare: "È così? È tutto ciò che farò per il resto della mia vita? "Ho scoperto che non sono certamente l'unico a rispondere a questa domanda in quel momento cruciale di mezzo secolo.

Quindi, dopo un po 'di ricerca dell'anima, ho deciso di fare un cambiamento. Sto arrivando. Ed ecco tre lezioni che ho imparato finora:

(1) AUTENTICITÀ: devo essere fedele a ciò che sono.

Avevo bisogno di scavare dentro e trovare quella "superpotenza" (o insieme di superpoteri) unica per me.

Ci sono molte persone là fuori che condividono come essere più produttivi, costruire il tuo business, scrivere in modo più efficace, commercializzare il tuo prodotto, espandere la tua influenza. Va tutto bene e ne abbiamo bisogno molti (ma probabilmente non tutti!).

Foto di Jake Melara su Unsplash

Ma hey, non sono io. Parlo di qualcosa di diverso. La mia superpotenza si sta connettendo attraverso le culture. Equipaggiare e influenzare gli altri a fare proprio questo. Essere un ponte tra e tra gruppi di persone con diversi modi di pensare.

La necessità di fare cose interculturali è come un respiro per me. Sebbene lo spazio di comunicazione interculturale non sia ben sviluppato, scelgo di intervenire e di renderlo più forte! Voglio diventare una voce significativa in quello spazio.

(2) COERENZA: non essere casuale.

Coerenza, pazienza e concentrazione ti tengono in gioco quando gli altri abbandonano. Sto imparando così tanto sull'autodisciplina, è pazzesco. Ma lo sto anche condendo con grazia. Ho più di 50 anni, dopo tutto. Non posso negarlo. Non lavoro come facevo da 20 anni. Ma credo nell'EVENTUALMENTE. Io non mi arrenderò!

(3) COMUNITÀ: non lavorare nel vuoto.

Due anni e mezzo fa, ho investito nel corso Tribe Writers di Jeff Goins, dopo aver scoperto a casaccio il suo libro You Are A Writer (quindi inizia a recitare come uno).

Comunità. Lavorare insieme per stimolare l'un l'altro. Credito immagine: Stencil

Questa decisione ha fatto la differenza. Ho aperto un blog e l'ho pubblicato in modo coerente per due anni. Ho scritto e pubblicato un libro. Ho creato un seguito su Medium. E sto crescendo il mio pubblico. Sto iniziando a provare un po 'di trazione.

Ma tutto questo dipende dalla comunità che ho trovato sia attraverso Tribe Writers che tramite la rete di Tribe Builder, un gruppo off-sparato gestito da Frank McKinley, un ragazzo fantastico. Senza la community, sia locale che online (o entrambi), sarei un brindisi.

Trovare quella salsa segreta

Autenticità, coerenza e comunità: questi sono gli ingredienti di una salsa segreta che credo mi stia facendo uscire dall'ordinarietà e mi aiuti a distinguermi tra la miriade di voci che richiedono attenzione.

Sono sulla mia strada.

Tu sei?

Copyright 2018 © di Caroline DePalatis. Tutti i diritti riservati.

Questo è il Day 3 della mia 333 Writing Challenge (30 giorni, 300+ parole, 3 punti), ispirato al collega scrittore Dene Ward. (518 parole oggi.)

La mia passione è rendere il mondo un posto migliore. Se condividi quel desiderio, dai un'occhiata al nostro ebook gratuito e unisciti al nostro movimento in crescita.

Ti è piaciuta questa storia? Se è così, per favore applaudire! La tua interazione non solo mi incoraggia, ma aiuta anche gli altri a trovare la mia scrittura. Ed è semplicemente una cosa carina da fare. Grazie!