Come allineare la routine di allenamento al minimalismo

Musings non esperti da una ragazza robusta

Prima di parlare di esercizio, voglio che tu sappia che ho evitato di scrivere per molto tempo.

Non ho tutte le risposte.

Ho lottato con il mio peso dentro e fuori tutta la mia vita.

Non sono mai stato magro.

Non ho una formula segreta su come allenarsi in modo coerente o con successo.

Quello che ho è la mia esperienza, che include molti tentativi, alcuni successi e molti fallimenti. Ho fatto alcuni progressi recenti che vorrei condividere con te. Sai, nel caso tu sia come me.

Ecco la mia storia ...

Ero un tappo e un antipasto.

Deciderei di diventare “in forma” e perdere peso, adottare una routine di esercizi estenuanti e continuare per un po '.

Poi tra qualche settimana o qualche mese, mi arrendevo.

La vita si metterebbe in mezzo.

Vorrei trovare delle scuse per smettere.

Alla fine, ricomincerei.

Ho provato tutti i diversi tipi di allenamenti e ne ho trovati alcuni che mi piacciono (corsa e ciclismo) e altri che non mi piacciono (sollevamento pesi, tapis roulant e palestre: non mi piacciono le palestre).

Ho scritto a matita nei miei allenamenti sul mio calendario, trattandoli come appuntamenti. Gli appuntamenti possono essere annullati e talvolta annullerei i miei allenamenti.

Il mio intento negli ultimi anni è stato quello di trovare un modo per incorporare l'esercizio fisico nella mia vita che sembra ragionevole - non troppo, non troppo poco.

Più ho semplificato la mia vita, concentrato sulla crescita come persona, possedendo meno cose e mangiato più sano, più è diventata semplice la mia vita.

Sapevo che anche l'esercizio avrebbe potuto essere semplificato, e desideravo ardentemente la pace con il mio corpo e con come muoverlo in un modo che fosse giusto. La domanda era ...

Come potrei rendere l'esercizio un'abitudine coerente e mantenerlo semplice?

Ho trovato la mia risposta nel libro Se sono così intelligente, perché non riesco a perdere peso? di Brooke Castillo. Brooke è un allenatore per la perdita di peso e la vita e discute i fattori fisici e mentali che influenzano il peso.

Lei sostiene che di solito è autolesionista allenarsi per ottenere risultati veloci, ad esempio al solo scopo di perdere peso.

Propone che cambiare il nostro processo di pensiero sull'esercizio fisico da uno di prendere (ciò che puoi ottenere da esso) a dare (ciò che dai al tuo corpo ogni giorno) è la chiave per una routine di allenamento duratura.

“Stai dando al tuo corpo il dono del movimento, della salute, della forza e del tempo. Stai facendo sapere al tuo corpo che vale la tua energia. "

Questo cambiamento nel modo di pensare ha completamente cambiato il modo in cui penso all'esercizio fisico. L'esercizio non dovrebbe essere un lavoro ingrato o un elemento nella mia lista di cose da fare. Non è un'attività facoltativa che può essere annullata quando altre cose attirano il mio tempo e la mia attenzione.

È un dono che mi faccio per far sapere al mio corpo che conta. Che apprezzo tutto ciò che fa per me. Che ci sto investendo.

Da quando ho fatto questo cambiamento mentale, mi sono esercitato ogni singolo giorno. E non solo, sono stato in grado di farlo senza molto sforzo.

Nel caso ti stia chiedendo, ho impostato un minimo di 15 minuti per i miei allenamenti. Cammino, corro o faccio yoga. Quasi tutti i giorni faccio molto di più. Ma ho la rassicurazione che, mantenendo il mio minimo di 15 minuti, do al mio corpo e alla mia salute ogni giorno, ed è una bella sensazione.

Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a creare una routine di allenamento che si allinea a una vita semplice.

Trova un minimo

Invece di fissare obiettivi enormi, scegli una quantità di tempo che puoi facilmente far parte della tua routine ogni giorno. Questa sarà la tua linea di base. Ti alleni per questo importo ogni singolo giorno. Se vuoi fare di più in determinati giorni, fantastico! Ma il minimo è fatto ogni giorno, senza eccezioni.

Il minimo diventa parte della tua routine quotidiana

Non ti lavi i denti o fai colazione sul tuo pianificatore, vero? Eppure, ogni giorno trovi tempo per queste cose. Pensa all'esercizio fisico allo stesso modo. Fa parte della tua routine, mattina, mezzogiorno o sera.

È quello che fai per mantenere la tua salute, proprio come dormire o mangiare pasti sani. Invece di programmarlo sul tuo planner come appuntamento da mantenere, integralo nella tua giornata, ogni giorno.

Torna alla tua infanzia

Se non sei sicuro di cosa fare per allenarti, pensa alle attività che ti sono piaciute da bambino. È probabile che apprezzerai di nuovo queste attività da adulto. Per me, questo si muove all'aperto dove posso godermi la natura (andare in bicicletta, camminare, correre).

Se vuoi provare qualcosa di nuovo, provalo! Fai quello che ti piace. Sembra semplice, ma quanti di noi hanno provato allenamenti tortuosi, solo per rinunciare a loro poche settimane dopo? La scelta delle attività che ti piacciono davvero aumenta le tue possibilità di rendere l'esercizio una parte permanente della tua vita.

Grazie al tuo corpo

Prenditi del tempo ogni giorno per ringraziare il tuo corpo per averti servito. È lì 24 ore al giorno, lavorando lontano per mantenerti in movimento e produttivo. I nostri corpi meritano la nostra gratitudine. E puoi mostrare gratitudine onorandola con il movimento.

“Il miglior risultato che otterrai dall'esercizio fisico è lo sviluppo di un'abitudine che puoi usare come strumento emotivo per alleviare lo stress e connetterti con il tuo corpo. Questo è il risultato finale. "

Quando ti avvicini all'esercizio fisico come non negoziabile, succede qualcosa di straordinario. Sembra facile ed è bello donare al tuo corpo. Stai creando un'abitudine che ti servirà in molti modi durante la tua vita.

Quali strategie usi per assicurarti che l'esercizio fisico faccia parte della tua vita? Condividi nei commenti qui sotto.

Se ti è piaciuto leggere questo, batti le mani e condividi in modo che altri lo vedano. Visitami su A Life Designed per ulteriori suggerimenti su come vivere una vita intenzionale e ordinata.

Foto 1 di Ayo Ogunseinde su Unsplash e Foto 2 di Emma Simpson su Unsplash.