Ecco come far funzionare Google Analytics in Cina

Di Paul Shope | Originariamente pubblicato su www.c2experience.com

Poiché le opportunità sono arrivate a lavorare con clienti internazionali, abbiamo affrontato molte sfide, troppe per un post. Nel 2017, uno dei nostri clienti ha voluto costruire una intranet su misura per le loro operazioni cinesi e ospitata in Cina. Come una delle loro richieste, hanno chiesto a C2 di aggiungere Google Analytics al sito cinese a cui abbiamo detto: "Nessun problema!"

In realtà, questo non è vero. Avevamo già trovato delle limitazioni su altri servizi Google in Cina. Nel 2006, Google ha iniziato a offrire servizi limitati alla Cina a causa delle rigide leggi sulla censura. Un attacco informatico nel 2010, tuttavia, ha spinto Google a invertire la propria posizione e offrire servizi non filtrati in Cina, conoscendo l'inevitabile risultato. In pochi mesi, la Cina ha iniziato a bloccare la ricerca di Google, seguita in seguito da Gmail e altri servizi (Youtube, Google+, Google Hangouts, Google Drive, Google Calendar, ecc.).

Con questi dettagli cruciali in mente, abbiamo trattenuto il respiro e abbiamo detto "sfida accettata" e abbiamo iniziato la nostra ricerca.

Abbiamo utilizzato l'ultima procedura disponibile tramite la Console di Google Analytics e applicato Google Tag Manager al sito. Non siamo rimasti troppo sorpresi quando ciò non ha funzionato, poiché Tag Manager sembrava essere bloccato in base a come la Cina ha installato il firewall. Non volendo arrenderci, tuttavia, abbiamo cercato soluzioni e trovato un utile articolo fornito da Grizzly Panda Marketing, intitolato convenientemente "Come utilizzare Google Analytics in Cina". Questo ci ha fornito informazioni utili e speranze. Grizzly Panda ha suggerito di utilizzare Google Analytics su altri servizi di analisi comuni come DoubleClick, Google Remarketing, Advance Audience Report e Google Tag Manager semplicemente perché questi sono molto lenti da caricare in Cina. Dopo aver provato a configurare le cose come indicato nell'articolo, tuttavia, non ottenevamo ancora dati.

Abbiamo quindi notato che l'ultimo frammento di tracciamento (fornito dal nostro account Google Analytics, in Ammin.> Informazioni sul tracciamento> Codice di tracciamento) era diverso dal frammento GA a cui eravamo abituati. Inizia così:

Cos'era tutto questo nel "googletagmanager"? Avevamo il codice giusto? Dopo ulteriori indagini, abbiamo scoperto che Google aveva modificato il frammento di GA predefinito da quando Grizzly Panda Marketing ha pubblicato il suo articolo. Il nuovo frammento utilizza il framework "Global Site Tag" di Google, che è il framework di codifica JavaScript e l'API che consente di inviare i dati degli eventi a Google Analytics, AdWords e DoubleClick. Mentre apprezziamo la spinta di Google a migliorare le cose, stavamo cercando di evitare la GTM! Avevamo bisogno del metodo precedente che utilizzava "analytics.js" per "esigenze di reporting di base" e, fortunatamente per tutti noi, Google lo sta ancora fornendo.

Abbiamo usato una rotonda per trovare informazioni su "analytics.js", ma siamo felici di salvare agli altri quel problema.

  • Puoi trovare informazioni su tutte le opzioni GA disponibili qui: https://support.google.com/analytics/answer/7538414
  • Oppure vai direttamente alle informazioni di analytics.js: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/

Abbiamo copiato lo script alternativo, inserito il nostro ID di tracciamento nella chiamata "crea" e abbiamo iniziato a ottenere dati dal sito cinese. Un altro cliente felice!

Nonostante il blocco sulla maggior parte dei servizi di Google, Google Analytics rimane una delle soluzioni più efficaci disponibili. Mille grazie a Grizzly Panda Marketing per il loro articolo e a Google per aver ancora offerto analytics.js, ma nel panorama politico in continua evoluzione di Google e della Cina nulla è certo. Se Google Analytics viene bloccato in Cina, cercheremo tutti un'alternativa.

Paul Shope è Manager dei servizi ricorrenti per The C2 Group.