Cari amici, ecco come supportarmi in una depressione

Mi hai aiutato molto. Ecco come.

Per gentile concessione del mio disturbo bipolare, recentemente ho avuto una depressione. Era brutto, brutto e lo odiavo. È stata anche la mia migliore depressione di sempre, e ho condiviso il perché in questo articolo.

Una delle migliori azioni che ho intrapreso durante quella depressione è stata quella di raggiungere la mia rete di supporto. È la prima volta che lo faccio e ha fatto una differenza enorme.

So di essere fortunato. Molte persone non hanno idea di come rispondere a qualcuno che è in depressione. Lo so perché parlo sempre con persone che hanno una persona cara o un amico con una malattia mentale che si sente impotente.

Siamo onesti: le persone depresse sono difficili da frequentare.

"Vorrei avere le parole per aiutare [la mia amica] a sentirsi meglio." "Lei ignora tutti i miei messaggi. Non ha senso inviarli. "" Abbiamo fissato i tempi per uscire e lui si sfalda. Qual è il punto di provare anche? "" Consiglio [alla persona amata], come fare una passeggiata, ma non ascoltano. Cosa dovrei fare se non vogliono sentirsi meglio? "

Capisco. Lo capisco perfettamente.

Dall'esterno, una persona depressa sembra pigra. Indolente. La loro toelettatura è inesistente e si nascondono da tutti. Diventano persone irresponsabili, non motivate, irritabili e generalmente frustranti.

Siamo onesti: le persone depresse sono difficili da frequentare. Le conversazioni si concentrano sui loro brutti sentimenti e di solito non c'è soluzione alla discussione. Per quanto vogliamo amare e sostenere una persona depressa, ci preoccupiamo anche della nostra salute mentale.

Passare dalla depressione a mentalmente sano e resistente può essere un processo semplice, ma ciò non lo rende facile.

Ecco un segreto poco conosciuto: le persone depresse lo sanno. È una delle ragioni per cui si sfaldano a uscire con te. Non vogliono abbattere te o il gruppo e soprattutto non vogliono essere un peso.

Ecco la realtà: le persone depresse vogliono davvero sentirsi meglio, ma il più delle volte i tuoi consigli semplici (e solidi) sembrano schiaccianti da una prospettiva pratica. Come dovrei andare in palestra quando il mio cervello mi combatte attivamente appena alzandomi dal letto?

Passare dalla depressione a mentalmente sano e resistente può essere un processo semplice, ma ciò non lo rende facile.

Questo è il motivo per cui non ho mai contattato prima la mia rete di supporto. Non volevo affrontare lo stigma di essere il Debbie Downer del gruppo o affrontare il giudizio di essere pigro e irresponsabile.

Per fortuna, molte persone nella mia rete di supporto sono state abbastanza educate sulle malattie mentali che non ho affrontato nulla di tutto ciò. Invece, hanno fatto alcune cose semplici che hanno fatto un'enorme differenza per me.

Azioni intraprese dai miei amici:

1. I miei amici hanno inviato messaggi di testo d'amore.

I messaggi "Pensare a te" e "Pregare per te" sono facili da inviare e trasmettere amore e accettazione. Una ragazza mi ha inviato un messaggio ogni tre giorni. Non so se lo abbia inserito nel calendario o cosa, ma le sue piccole note di supporto sono state ben accette.

Ancora meglio, li ha inviati anche se ho risposto solo a uno di loro.

2. Mi hanno ricordato che il mio critico interiore ha torto.

Un amico ha inviato questo messaggio di testo:

Quando siamo in una depressione, il nostro critico interiore entra nel vivo. Anche dopo anni di terapia e duro lavoro, imparando a combattere quella voce interiore, la depressione le conferisce comunque un megafono. Questo messaggio mi ha ricordato che il mio cervello mi mente e che non sono il terribile fallimento che vuole che io creda che io sia.

3. I miei amici sono venuti da me.

Un amico ha sentito che ero in depressione e non mi ha invitato ad un appuntamento con il caffè. È intelligente, perché probabilmente mi sarei sfaldato. Invece, mi ha detto che mi stava portando il caffè.

Non chiedendomi altro che aprire la porta, mi ha preparato positivamente per il tempo sociale. Non ho sentito la pressione di farmi i capelli, truccarmi o intraprendere alcuna delle azioni che mi avrebbero impedito di essere visto in pubblico.

Inoltre non ha commentato il mio aspetto o il disordine in casa mia. Lei era lì per me e solo per me. Essere senza giudizio mi ha dato spazio per godermi la sua compagnia senza colpa.

4. I miei amici mi permettono di guidare le conversazioni.

Ci sono state opportunità per condividere i miei sentimenti, ma non è stato forzato. Abbiamo anche parlato di film, programmi TV attuali, i nostri figli e altro ancora. La depressione potrebbe essere stata la ragione per cui si sono manifestati, ma erano disposti a darmi una pausa dall'esperienza della depressione.

5. Mi hanno promesso abbracci.

L'unica ragione per cui sono andato in chiesa domenica è che un amico mi ha scritto che c'era un abbraccio che mi aspettava. Non mi sono truccato e i miei vestiti erano rugosi. Di solito, ciò significherebbe che non vorrei uscire di casa. Ma avevo un amico in chiesa che mi aspettava, così poteva abbracciarmi e non potevo deluderla.

ATTENZIONE: questo potrebbe non funzionare per tutti. Una delle mie principali lingue d'amore è il tatto, quindi gli abbracci fanno molto per aiutarmi a sentirmi bene. Altri hanno forti associazioni negative con il tocco fisico, quindi potrebbe non essere un buon approccio per loro. Per queste persone, potrei provare un approccio diverso, come "Ho [cibo preferito] ti aspetta" o qualcos'altro che dimostra che conosci bene la persona.

Ecco cosa non hanno fatto:

1. Nessuno mi ha detto di rimettermi in piedi e di superarlo.

Seriamente, se avessi potuto scegliere la felicità e la gioia, avrei.

2. Nessuno mi ha chiesto cosa ha causato la mia depressione.

Alcune depressioni hanno una causa, come stress finanziario, perdita di lavoro o dolore. Per alcuni di noi, le depressioni sono solo una parte della vita. Quando la depressione è codificata nel nostro DNA, chiedendoci cosa "ha causato" la depressione non fa che peggiorarla. Proviamo ulteriore senso di colpa e vergogna per non avere una buona ragione per sentirci terribili.

3. Nessuno mi ha detto di posarlo sulla Croce.

La fede e la preghiera fanno assolutamente parte del processo di recupero, ma la depressione richiede un approccio su più fronti. Definirlo una questione spirituale suggerisce che sono un cattivo cristiano in un momento in cui sono particolarmente vulnerabile.

Mentre Dio fa miracoli, sono spesso attraverso mezzi quotidiani. Il mio miracolo ha assunto farmaci, terapie, journaling, gruppi di supporto quotidiani e sì: la mia chiesa, la mia Bibbia e la preghiera.

4. Nessuno mi ha chiesto se avessi "preso la [mia] pillola oggi?"

Sì, prendo il mio Lamictal. Mentre aiuta a stabilizzare i miei umori, non li cancella del tutto. In sostanza, avvicina un po 'i miei alti e bassi a ciò che una persona neurotipica sperimenta. Sono ancora estremi, solo meno.

Anche ben trattato, provo depressione, ansia, ipomania e dissociazione. Sono in un gioco di gestione dei sintomi; questa è una guerra inarrestabile.

Questo è vero per molti farmaci psichiatrici; funzionano nel tempo e una singola dose non crea o distrugge il nostro stato mentale.

Detto questo, se hai una legittima preoccupazione che io (o qualcuno che ami) abbia smesso di prendere le medicine, questa è un'area in cui il tono è importante. Se non puoi porre questa domanda da un cuore di amore e preoccupazione, non chiedere.

A tutti i miei amici che mi hanno contattato e supportato in questa depressione, grazie. Quelle che potrebbero sembrare piccole azioni per te hanno fatto una grande differenza per me. Hai influenzato positivamente la mia esperienza depressiva, contribuendo a renderla una delle depressioni più facili e brevi che abbia mai provato.

Per coloro che leggono chi ha una persona cara con la depressione: le piccole azioni hanno un grande impatto. La chiave è evitare il giudizio. Accetta dove si trovano e cosa ti dicono al valore nominale.

E, per coloro che vivono con la depressione come parte della loro diagnosi: se questo elenco ti è utile, ti preghiamo di condividerlo con coloro che ti circondano. Aggiungi ad esso o modificalo per abbinare ciò di cui hai bisogno durante una depressione. Non tutti faranno un passo avanti e lo seguiranno, e va bene. Alcuni lo faranno. E se non riesci ancora a trovare nessuno, unisciti al mio gruppo di Facebook. Ti supporteremo.

Ciao! Sono Teresa Colón e vivo con il disturbo bipolare. Scrivo delle mie esperienze con il disturbo e di ciò che ho imparato mentre percorrevo la mia strada per la salute mentale. Sono anche l'autore di Seeing Ourselves Through God’s Eyes, una devozione cristiana per la salute mentale. Scopri di più su Wounded Birds Ministry.